Unicredit: Orcel in pole come nuovo a.d. (Messaggero)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Per guidare Unicredit sembra prendere corpo la candidatura di Andrea Orcel, romano, primi passi in Goldman Sachs e Bcg prima di approdare in Merrill Lynch dove si è affermato, guidando le principali operazioni in Europa, tra le quali alcune in Italia. 

Lo scrive Il Messaggero ricordando che Orcel è stato l’artefice nel 1998 della nascita di Unicredit mediante la fusione fra Credito Italiano e le casse di Verona, Crt, Cassamarca. L’atout di Orcel sarebbe di rispondere ai requisiti essenziali posti (statura internazionale, conoscenza delle banche italiane, leadership inclusiva, visione strategica), avendo il gradimento di molti investitori istituzionali, ma anche della fondazioni tra cui Cariverona oltre che di Leonardo Del Vecchio che di recente ha posto paletti sulla governance. 

Per la selezione del nuovo a.d. di Unicredit oggi è prevista la riunione del comitato nomine per la scrematura della selezione fatta da Spencer Stuart e la formazione di una rosa che dovrebbe costituire la proposta da fare al cda di domani, formata da 5-6 nominativi. Tra i selezionati ci sarebbero due manager esteri: Tidjane Thiam, nato in Costa d’Avorio, ex a.d. del Credit Suisse Group fino a febbraio 2020, e Martin Blessing, banchiere tedesco che è stato co-president global wealth management di Ubs. Altri nomi: Fabio Gallia, Flavio Valeri, Diego De Giorgi, l’interno Carlo Vivaldi. 

pev 

(END) Dow Jones Newswires

January 12, 2021 03:11 ET (08:11 GMT)