Olanda: Governo si dimette per scandalo sussidi infanzia

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

L’intero Governo olandese si è dimesso collettivamente dopo uno scandalo che ha riguardato la cattiva gestione dei sussidi per l’assistenza all’infanzia, che ha fatto fatto indebitare migliaia di famiglie. 

Un’indagine ha rivelato a dicembre che i funzionari del fisco avevano accusato ingiustamente di frode migliaia di famiglie di lavoratori e avevano ordinato loro di rimborsare i sussidi per l’assistenza all’infanzia ricevuti tra il 2013 e il 2019. L’evento era stato descritto come “un’ingiustizia senza precedenti” da alcuni legislatori olandesi. 

La rivelazione aveva portato ieri alle dimissioni del leader dell’opposizione, Lodewijk Asscher, ministro per gli Affari Sociali nella precedente amministrazione. 

Il Governo, guidato dal primo ministro Mark Rutte, al potere dal 2017, ha deciso oggi di lasciare collettivamente l’incarico sulla scia dello scandalo. Rutte, parlando in una conferenza stampa, ha detto che continuerà a guidare la risposta all’emergenza connessa al Covid-19 ad interim. 

I Paesi Bassi avrebbero già dovuto tenere una nuova elezione parlamentare a marzo ma le dimissioni del Governo arrivano in un momento difficile. Il Paese è in lockdown nazionale e ha avuto quasi un milione di casi di Covid-19 e 12.875 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria, secondo la Johns Hopkins University. Inoltre, i Paesi Bassi devono anche preparare un piano per il rilancio dell’economia post-pandemia. 

Rutte aveva precedentemente affermato che le dimissioni del Governo non sarebbero state utili in questo momento poiché la Nazione aveva bisogno di stabilità per affrontare la pandemia, ha riferito Politico. Tuttavia, questa non è la prima volta che un’amministrazione olandese si dimette collettivamente per mostrare una responsabilità comune. 

Le famiglie coinvolte in questo caso hanno sporto denuncia contro cinque politici questa settimana, tra cui l’attuale ministro delle Finanze, Wopke Hoekstra. 

Data la prossimità delle elezioni generali, che si terranno tra meno di un mese, i ministri potrebbero finire per rimanere nei loro ruoli fino a quando gli elettori non si recheranno alle urne. 

cos 

(END) Dow Jones Newswires

January 15, 2021 08:53 ET (13:53 GMT)