Sace: scontro Mef-Cdp, il nuovo piano industriale resta ai box (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Non decolla ancora il nuovo piano industriale della 

Sace. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, l’incertezza in merito 

al ritorno della società guidata da Pierfrancesco Latini sotto le insegne 

del ministero dell’Economia renderebbe troppo poco chiaro il quadro per 

poter stringere sulla chiusura del business plan. 

Non che il lavoro non sia proseguito nelle settimane passate, ma finché 

non ci sarà chiarezza sul perimetro che avrebbe un’eventuale Sace di nuovo 

pubblica, a quanto risulta, non sarebbe possibile chiudere il cerchio. Il 

punto infatti è che le negoziazioni tra la Cassa Depositi e Prestiti, che 

detiene Sace, e il ministero dell’Economia e delle Finanze si sarebbero 

arenate sul prezzo da riconoscere alla prima, che avrebbe così aperto una 

discussione sul perimetro del gruppo che dovrebbe tornare al Tesoro. È 

noto che il ministero ha stanziato 4,5 miliardi di euro per riprendersi 

Sace, circa 2 miliardi in meno di quanto Cdp pagò nel 2012 per il suo 

acquisto. 

I conti tornerebbero, secondo la controparte pubblica, per via dei 

dividendi straordinari staccati negli anni da Sace a favore di Cassa 

Depositi e Prestiti, pari per l’appunto a 2 miliardi di euro. Ma un punto 

di caduta non sarebbe stato ancora trovato con il gruppo guidato da 

Fabrizio Palermo, che a questo punto avrebbe posto la questione del 

perimetro che dovrebbe essere ceduto. Come dire: a un prezzo così basso 

non si può avere l’intero business di Sace. Ma il punto è che, se sul 

fatto che Simest debba restare sotto le insegne di Cdp ci sarebbe 

sostanziale accordo, non sarebbe chiaro quali potrebbero essere ulteriori 

spin-off. La partita insomma al momento sembra in stallo e questo appunto 

starebbe condizionando anche la definizione del nuovo piano industriale. 

Tuttavia ci sarebbero già alcuni filoni, in particolare, su cui si sta 

ragionando in ottica di nuove opportunità di sviluppo e si tratta delle 

opportunità offerte dal Green New Deal, che si concretizzerà anche con i 

denari del Recovery Plan, e delle garanzie sui finanziamenti alle 

aziende. 

fch 

(END) Dow Jones Newswires

January 26, 2021 02:11 ET (07:11 GMT)