Deutsche Bank / Trading: Tripletta per binocoli

Deutsche Bank deve concentrarsi sul raddrizzare tutte le sue attività.

Di Les EchosPubblicato il 4 febbraio 2019 2021 alle 19:14

Questa volta nessun litigio tra tedeschi, le cifre sono abbastanza chiare. Banca tedescasi sta muovendo nella giusta direzione, verso la sua ultima ristrutturazione. Il rendimento al netto delle imposte del patrimonio netto tangibile del core strategico (3,3% nel 2020) ha percorso poco più di un terzo della strada verso l’obiettivo fissato nel 2022 (oltre il 9%) e addirittura più della metà ritirando i costi di ristrutturazione (5,8%). Le attività di mercato hanno confermato la loro capacità di rifocalizzarsi senza perdere terreno. La loro crescita nell’ultimo trimestre del trading obbligazionario e valutario (+ 21% rispetto all’anno precedente), ben in linea con le speranze degli oracoli di borsa, permette di segnalare i “big gear” di Wall Street _ compreso il benchmark JPMorgan (+ 15%) _ grazie alla forza del trading in titoli corporate. L’intera divisione di investment banking del padiglione, che nel 2020 ha utile ante imposte tre volte l’utile cumulativo derivante dalla gestione patrimoniale e dalle attività bancarie commerciali. Quest’ultimo dovrà dare ulteriori segnali di miglioramento, e affinché la divisione private banking, in equilibrio nell’ultimo trimestre, concretizzi i suoi margini di progresso, tanto che il gruppo tedesco, famoso per le sue torri gemelle a Francoforte, è davvero considerato più solido di ‘prima. Una tripletta per avere successo per evitare di assomigliare troppo a una banca del mercato all’americana. equilibrio nell’ultimo trimestre_ concretizza i suoi margini di progresso tanto che il gruppo tedesco famoso per le sue torri gemelle a Francoforte è davvero considerato più solido di prima. Una tripletta per avere successo per evitare di assomigliare troppo a una banca di mercato all’americana. equilibrio nell’ultimo trimestre_ concretizza i suoi margini di progresso tanto che il gruppo tedesco famoso per le sue torri gemelle a Francoforte è davvero considerato più solido di prima. Una tripletta per avere successo per evitare di assomigliare troppo a una banca del mercato all’americana.