I giovani investitori stanno spingendo verso gli investimenti azionari – Nel caso dei giovani adulti, l’aumento è quasi del 70 per cento.

Sensazione! Il numero di azionisti in Germania è aumentato di un enorme 28%. Nel caso dei giovani adulti, l’aumento è quasi del 70 per cento.

Boersen zeitung .de. 25.2.21

wrü Francoforte – L’anno scorso il numero degli azionisti in Germania è aumentato del 28%, ovvero 2,7 milioni, portandosi a 12,4 milioni. Questo è il più grande aumento in vent’anni. “Questo è sensazionale”, afferma Christine Bortenlänger, amministratore delegato del German Stock Institute (DAI), che ha calcolato i numeri. “L’ultima volta che ci sono stati più risparmiatori di azioni è stato nel 2001”. Una persona su sei in Germania ora ha azioni, fondi azionari o ETF azionari nel proprio conto di custodia.

È particolarmente evidente che le giovani generazioni hanno scoperto da sole la quota lo scorso anno. Molto attivo in borsa, in particolare, il gruppo degli under 30. Quasi 600.000 giovani adulti si sono avventurati nel trading floor. Si tratta di un aumento di quasi il 70% rispetto all’anno precedente e quindi il più forte aumento di tutti i gruppi di età esaminati dal DAI. Tuttavia, tutte le fasce d’età hanno investito sempre più in azioni. Il DAI cita la ragione del boom giovanile che le app intelligenti rendono più facile per gli investitori entrare nel mercato azionario.

Inoltre, l’anno della corona ha promosso il boom delle azioni tra giovani e meno giovani. Perché nel 2020 le persone avrebbero avuto più tempo per occuparsi delle proprie finanze. È interessante notare che molti investitori hanno utilizzato i bassi prezzi del mercato azionario di marzo e aprile come un’opportunità per entrare nel mercato azionario.

“Il boom degli azionisti dello scorso anno è un buon segno per la cultura dell’equità in Germania”, ha spiegato Bortenlänger. Perché molte delle persone che avrebbero optato per investimenti azionari diretti e risparmiare in fondi azionari ed ETF azionari nel 2020 volevano rimanere con loro per un periodo di tempo più lungo. Quando si tratta delle condizioni quadro, i politici sono tenuti a: “Dopo un periodo di detenzione di cinque o dieci anni, il reddito delle azioni dovrebbe essere esentasse e le azioni devono diventare parte integrante della previdenza per la pensione”.