Il crollo del prezzo delle azioni Tesla fa cadere 267 miliardi di dollari dal valore di mercatoIl declino cancella miliardi di dollari dalla fortuna di Elon Musk poiché gli investitori temono che l’impresa sia ampiamente sopravvalutata

Un forte calo del prezzo delle azioni di Tesla ha cancellato più di $ 250 miliardi (£ 193 miliardi) dal valore della società di auto elettriche e ha trascinato al ribasso il valore di un fondo di investimento con sede a Edimburgo che è uno dei maggiori sostenitori di Tesla.

Le azioni sono scese del 7,5% nelle prime negoziazioni negli Stati Uniti venerdì a $ 575, portandole a chiudere il 16% questa settimana e il 35% al di sotto del loro picco record di $ 883 il 26 gennaio.

Il calo ha ridotto di 267 miliardi di dollari il valore di mercato di Tesla, da 834 miliardi di dollari a gennaio a circa 567 miliardi di dollari. Il crollo ha anche cancellato miliardi dalla fortuna di Elon Musk , l’amministratore delegato, che possiede circa il 20% delle azioni.

Musk, che il mese scorso ha perso il titolo di persona più ricca del mondo per un breve periodo , ha visto la sua fortuna di carta diminuire di 7,5 miliardi di dollari quest’anno, arrivando a circa 162 miliardi di dollari.

Il calo delle azioni di Tesla è stato sentito duramente dagli investitori britannici nello Scottish Mortgage Investment Trust (SMT) e altri fondi Baillie Gifford, che sono grandi investitori in Tesla .

L’SMT è stato il secondo più grande calo nel FTSE 100 venerdì, in calo del 6%. Le sue azioni, che sono aumentate di oltre il 100% lo scorso anno grazie ai guadagni di Tesla, sono scese del 26% da un massimo di febbraio.

Baillie Gifford US Growth Trust è stata la più grande caduta nell’indice FTSE 250, in calo del 12%. I manager del trust hanno iniziato a vendere le loro azioni Tesla all’inizio dell’anno.

SMT ha dimezzato la sua ponderazione in Tesla a gennaio dall’8,9% del fondo al 5,1%.

Gli analisti hanno affermato che le azioni di Tesla stavano diminuendo poiché gli investitori temevano che la società automobilistica potesse essere ampiamente sopravvalutata. Allo stesso tempo, l’aumento dei rendimenti delle obbligazioni statunitensi rende poco attraenti le società che pagano piccoli dividendi. Tesla non ha mai pagato un dividendo.

Ron Baron, un investitore di lunga data in Tesla, ha rivelato giovedì di aver venduto circa un quarto della quota della sua azienda nella casa automobilistica elettrica. Baron ha detto alla CNBC che la sua azienda ha venduto 1,8 milioni dei suoi 8 milioni di azioni Tesla negli ultimi mesi a un prezzo medio di $ 660. L’azienda di Baron aveva acquistato le azioni a $ 42,34 ciascuna, secondo CNBC.

Per saperne di più

Tuttavia, Baron ha detto che pensava che il prezzo delle azioni di Tesla avrebbe raggiunto i $ 2.000 entro un decennio. “È stato doloroso vendere ogni singola quota”, ha detto. “Le loro prospettive sono più rosee di quanto lo siano mai state.”

Baron ha detto di non aver venduto nessuna delle oltre 1,1 milioni di azioni Tesla che possedeva personalmente, e non aveva intenzione di farlo. “Lo terrò almeno per altri 10 anni”, ha detto. “Ho detto a Elon che sarei stato l’ultimo a uscire.”