Rolex detronizza Swatch Group

Il gruppo di Ginevra, che comprende il marchio Tudor, ha conquistato una quota di mercato maggiore di Swatch Group nel 2020, anche se il suo fatturato rimane inferiore a quello del conglomerato di Bienne. Questo emerge dal rapporto annuale di Morgan Stanley sull’industria orologiera svizzera pubblicato lunedì.

Rolex e Tudor hanno conquistato il 26,8% della quota di mercato dell’orologeria svizzera nel 2020. – © Thomas Hodel / Keystone

Alexandre steiner Postato lunedì 8 marzo 2021 alle 19:52 letemps.ch

Swatch Group non è più il numero uno dell’orologeria svizzera in termini di quota di mercato. Il gruppo Rolex, che comprende il marchio della corona e la sua consociata Tudor, ha conquistato il gradino più alto del podio lo scorso anno. Questa è almeno una delle conclusioni del quarto rapporto sull’industria orologiera svizzera pubblicato lunedì dalla banca Morgan Stanley, in collaborazione con Olivier Müller, esperto di orologi di LuxeConsult e blogger di Le Temps.

Questo studio annuale, che stabilisce i primi 50 marchi svizzeri, deve ovviamente essere preso con cautela. Poiché l’industria non è particolarmente nota per la sua trasparenza, questi specialisti si basano in gran parte su stime, che vanno dal fatturato al numero di pezzi esportati, compreso il prezzo medio per orologio o le vendite per canali di distribuzione. La banca quindi smussa i dati per calcolare le quote di mercato di ogni produzione.