Il Credit Suisse rischia il contraccolpo degli investitori nei fondi Greensill

Di 10 marzo 2021, 18:09 CET Bloomberg.com

  • La società di recupero delle perdite afferma che circa 10 investitori sono stati in contatto
  • La scorsa settimana la banca ha congelato i fondi legati al finanziere Lex Greensill

Credit Suisse Group AG rischia un contraccolpo da parte degli investitori destinati ad affrontare potenziali perdite dopo che la banca è stata costretta a congelare i fondi lussemburghesi collegati al finanziere Lex Greensill, secondo una società che finanzia contenziosi per il recupero degli investimenti.

Il Credit Suisse ha continuato a commercializzare il più grande dei fondi come prodotto completamente assicurato ea basso rischio nonostante la decisione degli assicuratori la scorsa estate di non rinnovare la copertura, ha affermato Edouard Fremault, partner di Deminor a Bruxelles. Ha detto che la sua azienda è già stata contattata da circa 10 investitori che rischiano perdite di circa il 60% e sta esaminando le opzioni tra cui potenziali cause legali.

“Se sei il promotore di un fondo, non pensi di avere il dovere di informare i tuoi clienti che il profilo di rischio del tuo prodotto è cambiato drasticamente”, ha detto Fremault. “È nero o bianco, assicurato contro non assicurato.”

Il Credit Suisse ha congelato i fondi la scorsa settimana dopo che sono emersi dubbi sulle valutazioni di alcuni asset, dando il via a una catena di eventi culminata nel crollo di Greensill Capital . La banca sta ora liquidando la strategia, un gruppo di fondi di debito a breve termine per i quali Greensill aveva fornito le attività e che era stata ritenuta una storia di successo fino a dicembre. I fondi monetari stanno restituendo la maggior parte della loro liquidità e dei loro equivalenti, sebbene circa due terzi del denaro degli investitori rimangano bloccati.

Credit Suisse avvia l’indagine sui fondi collassati, sospende i gestori

Il Credit Suisse non è stato informato di alcuna cancellazione dell’assicurazione fino a poco tempo fa, ha affermato la banca svizzera in un aggiornamento per gli investitori pubblicato martedì. Un portavoce ha rifiutato di commentare ulteriormente.

Il fondo in questione, denominato Credit Suisse (Lux) Supply Chain Finance Fund, è stato promosso come completamente assicurato e questo ha svolto un ruolo chiave nella decisione degli investitori di sceglierlo come opzione sicura, ha affermato Fremault.

“Gli investitori non sono stati informati che le compagnie di assicurazione hanno deciso durante l’estate 2020 che non avrebbero più assicurato i crediti sottostanti con effetto dal 1 ° marzo”, ha detto Fremault.