François Pinault a sua volta investe in una “SPAC”Il fondatore del gruppo Kering ha investito in una “società di acquisizione per scopi speciali” creata dall’ex capo del Credit Suisse, Tidjane Thiam. 345 milioni di dollari sono stati raccolti da questa “SPAC” Freedom Acquisition, che ha iniziato le sue attività a New York alla fine di febbraio.

Questo investimento di François Pinault arriva dopo un'ondata di nuovi lanci di SPAC in Europa sul modello di quanto accaduto negli Stati Uniti.
Questo investimento di François Pinault arriva dopo un’ondata di nuovi lanci di SPAC in Europa sul modello di quanto accaduto negli Stati Uniti. (Lionel BONAVENTURE / AFP)

Di Les EchosPubblicato l’11 marzo 2021 alle 8:11

Tra IPO e fusioni e acquisizioni, le “Special Purpose Acquisition Company” o “SPAC” si stanno moltiplicando sui mercati finanziari, e sono sempre più attrattive. Un mese dopo il capo di LVMH Bernard Arnault [proprietario di Les Echos, ndr], François Pinault a sua volta ha investito in una di queste SPAC, gusci vuoti quotati utilizzati per acquisire una o più società non quotate che diventano così senza alcun processo. Offerta pubblica iniziale.

I suoi occhi erano puntati su quello istituito dall’ex capo del Credit Suisse e membro del consiglio di amministrazione di Kering dal mese scorso , ha detto mercoledì Tidjane Thiam , portavoce del miliardario francese. L’investimento in Freedom Acquisition I è stato fatto a titolo personale da un uomo di 84 anni, ha detto Bloomberg.

Freedom Acquisition ha iniziato le operazioni a New York alla fine di febbraio, raccogliendo 345 milioni di dollari dopo che Tidjane Thiam ha aumentato la portata dell’accordo. Questa “SPAC” investirà le aziende tecnologiche nel settore dei servizi finanziari, nei paesi sviluppati e in via di sviluppo, che mostrano crescita e potenziale di sviluppo, ha indicato in un file precedente.

François Pinault si unisce così doppiamente al suo principale rivale nel mondo del lusso Bernard Arnault unendosi a una “SPAC” creata da un veterano della banca europea. L’ex CEO di UniCredit SpA Jean-Pierre Mustier ha dichiarato il mese scorso che stava collaborando con Bernard Arnault e il gestore patrimoniale francese Tikehau Capital per una “SPAC” quotata ad Amsterdam.

Il crescente successo di PSPC

Wall Street è il luogo di una vera e propria mania per questi “SPAC”. Hanno raccolto 82 miliardi nel 2020, sei volte di più rispetto all’anno precedente. Nel gennaio 2021 sono stati raccolti più di 26 miliardi di dollari e più di 200 PSPC sono stati quotati in borsa, quasi la metà dei quali negli Stati Uniti.

Abbiamo visto Michael Klein, ex Citigroup, noto in particolare per fusioni e acquisizioni di Wall Street, o Bill Ackman, gestore di fondi alternativi, raccogliere miliardi di dollari. In Francia, la più grande IPO alla Borsa di Parigi nel 2020 è stata effettuata dal trio Niel-Zouari-Pigasse tramite la SPAC 2MX Organic , all’inizio di dicembre. Sono stati raccolti 300 milioni di euro.

Con Bloomberg