Greensill: Deutsche Bank sta aiutando i clienti CS

Finews.ch 16.3.21

Nella debacle che circonda i fondi Greensill chiusi del Credit Suisse, Deutsche Bank intuisce un accordo. Questo non sarà solo piacevole per la grande banca svizzera.null

Una sfida è un’altra opportunità: Deutsche Bank funge da broker per gli investitori istituzionali che hanno investito nei fondi Greensill del Credit Suisse (CS). Lo ha riferito l’agenzia Bloomberg da una fonte anonima. La più grande Deutsche Bank ha apparentemente contattato hedge fund e investitori finanziari che potrebbero essere interessati alle quote del fondo.

Restituiti solo 3 miliardi di dollari

Né Deutsche Bank né CS hanno voluto commentare questo all’agenzia. Gli strumenti, originariamente con un patrimonio di oltre 10 miliardi di dollari, sono chiusi e saranno processati dalla principale banca svizzera. Secondo le proprie informazioni, la principale banca svizzera ha restituito agli investitori oltre 3 miliardi di dollari di patrimonio del fondo.

Il partner del fondo Greensill Capital sta fallendo; Secondo le stime di “Bloomberg”, circa 1 miliardo di dollari di fondi CS provengono dal conglomerato aziendale GFG Alliance, anch’esso minacciato di indebitamento eccessivo a causa della debacle di Greensill. Nessuno di questi è di buon auspicio per la guida più fluida possibile dei quattro veicoli CS.

Iniziano i venditori allo scoperto

Le attività di intermediazione di Deutsche Bank potrebbero rendere gli sforzi svizzeri ancora più difficili. Invece di fondi pensione pigri, gli hedge fund aggressivi potrebbero agire come controparti.

Investitori finanziari come l’australiana Bronte Capital Management si sono già iniettati nella grande banca: l’hedge fund, che ha scommesso anche contro la fraudolenta fintech tedesca Wirecard, vuole vendere allo scoperto le azioni di CS.