Dossier diamanti, il Consiglio di Stato fa uno sconto a UniCredit e Banco Bpm sulle multe

Citywire.it 18.3.21

La vicenda riguarda i diamanti venduti a prezzi gonfiati dalle società Intermarket Diamond Business e IDB Intermediazioni srl a clienti ignari, con la presunta complicità di 5 istituti di credito.

Dossier diamanti, il Consiglio di Stato fa uno sconto a UniCredit e Banco Bpm sulle multe


UniCredit e Banco Bpm si sono viste scontate del 30% le multe comminate dall’Antitrust per la famosa “truffa dei diamanti”.

La decurtazione sulle sanzioni, pari a 4 e 3,35 milioni di euro, è stata decisa dal Consiglio di Stato, che ha accolto parzialmente il ricorso dei due istituti di credito.

UniCredit dovrà, quindi, versare 2,8 milioni, mentre Banco Bpm 2,345.

La vicenda riguarda i diamanti venduti a prezzi gonfiati dalle società Intermarket Diamond Business e IDB Intermediazioni srl a clienti ignari, con la presunta complicità di 5 istituti di credito (tra cui anche Intesa Sanpaolo e Mps), i cui vertici avrebbero ricevuto in cambio regali e donazioni.

Una vicenda finita al centro di un’indagine della Procura di Milano e della Guardia di Finanza, che ha coinvolto 87 persone e 7 società e che ha portato al sequestro preventivo di circa 700 milioni di euro. Circa 300 i clienti raggirati, tra cui volti noti come la rockstar Vasco Rossi, l’imprenditrice Diana Braccoe la conduttrice tv Federica Panicucci.

Il Consiglio di Stato ha ritenuto l’operato dell’Antitrust corretto, ma ha accolto la parte di ricorso delle banche sull’entità della multa.