Finanza: sciolta Camfin Ind., guidò il riassetto della Bicocca (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Razionalizzazione ai piani alti di Pirelli. Qualche giorno fa, nello studio notarile Marchetti s’è presentato Alberto Bastanzio, executive vice president corporate affairs, compliance and company secretary del gruppo della Bicocca e consigliere del cda di Camfin Industrial. 

Quest’ultima è controllata al 100% da Camfin – a monte della catena di controllo del gruppo degli pneumatici – di cui Marco Tronchetti Provera ha quasi il 70% dei diritti di voto, mentre altri soci sono Intesa Sanpaolo, Unicredit, Alberto Pirelli e Massimo Moratti. Bastanzio ha guidato un’assemblea straordinaria, cui ha partecipato il 100% del capitale, che ha deciso lo scioglimento volontario della società e la nomina a liquidatore di Roberto Burini, già consigliere di varie società di Pirelli. Camfin Industrial, nata nel 2018, a fine dell’anno successivo aveva ceduto a Marco Polo International Italy, emanazione di Chemchina e azionista di Pirelli col 37%, il suo unico asset rappresentato dal 22,4% di Tp Industrial Holding che detiene il 52% di Prometeon Tyre Group, al cui capitale concorrono anche le cinesi Aeolus e Cinda. L’ultimo bilancio di Camfin Industrial chiuso all’agosto 2020 evidenziava un attivo di 48,8 milioni costituito da crediti e liquidità: successivamente Camfin Industrial aveva erogato una cedola di 30 milioni alla controllante. 

fch 

(END) Dow Jones Newswires

March 25, 2021 03:30 ET (07:30 GMT)