Borsa I.: faro di Draghi (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il voto della Camera su Borsa spa è slittato da oggi al 7 aprile. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza una delle ragioni è l’interesse del governo Draghi per il futuro di un asset strategico, ossia Borsa e le sue controllate, ceduto di recente dal London Stock Exchange a Euronext. 

Negli ambienti romani gira insistente la voce, a conferma di quanto scritto da questo giornale un mese fa, che la holding europea dei listini intenda far confluire le attività principali a Parigi, mentre in Italia resterebbero gli uffici di marketing. Su questo avrebbero acceso un faro sia Banca d’Italia sia la Consob. L’autorità dei listini deve fra l’altro esprimere a breve la sua opinione sulla vendita di Borsa spa, alla quale hanno partecipato anche Cdp Equity e Intesa Sanpaolo. Ieri Giulio Centemero, capogruppo della Lega alla Commissione Finanze della Camera, ha scritto su Twitter di auspicare «l’attenzione di Draghi in questa fase cruciale». Il tema «è caldo e auspico che Piazza Affari goda di autonomia e investimenti. Mi auguro inoltre particolare attenzione da parte del governo in questo momento delicato», ha scritto Centemero. 

L’ordine dei lavori dell’Aula di Montecitorio prevedeva per oggi il voto su due mozioni che riguardano il ruolo del ministero dell’Economia nell’ambito del processo di vendita della società Borsa Italiana che controlla Mts, la piattaforma internazionale dei Btp, ed Elite, la società che raccoglie 1.500 pmi non quotate. Entrambe le mozioni, una scritta da FdI, l’altra in via di definizione da parte delle forze di maggioranza (Lega, Forza Italia, M5S, Pd), sono a tutela di Borsa spa, della permanenza delle attività a Milano e Roma, a partire da Piazza Affari, degli investimenti a favore dell’Italia, che pesa per oltre un terzo nel fatturato del gruppo Euronext. Un gruppo che, dopo il via libera dell’assemblea e l’aumento di capitale riservato a Cdp e Intesa, vedrà Pietro Novelli diventare presidente del consiglio di sorveglianza, «responsabile della supervisione delle attività del consiglio direttivo e dell’andamento generale degli affari», come scrive la stessa Euronext sul proprio sito. Il banchiere italiano si troverà a gestire il nuovo piano industriale e il futuro dell’Italia nel gruppo. Avendo a fianco il ceo francese Stéphane Boujnah, che è anche presidente del managing board. 

fch 

(END) Dow Jones Newswires

April 01, 2021 02:11 ET (06:11 GMT)