Il DWS di Deutsche Bank segnala il via libera per perseguire una grande fusione

Di  e 1 aprile 2021, 15:53 ​​CEST

  • La banca consentirebbe alle attività di gestione patrimoniale di raccogliere finanziamenti
  • Il CEO Sewing potrebbe essere disposto ad accettare una riduzione dell’80% della quota di DWS

L’attività di asset management di Deutsche Bank AG sta prendendo in considerazione acquisizioni di trasformazione con la certezza di avere il via libera dall’amministratore delegato Christian Sewing per perseguire importanti acquisizioni.

Asoka Woehrmann, capo del gestore patrimoniale DWS Group, sta cercando accordi su larga scala e acquisizioni bolt-on, hanno detto persone con conoscenza della questione. È fiducioso che Sewing, che in precedenza era stato riluttante a vedere la quota di Deutsche Bank diluita, avrebbe permesso a DWS di vendere nuove azioni per finanziare l’affare giusto, hanno detto le persone, chiedendo di non essere identificate perché le informazioni sono private.

Deutsche Bank, a metà di un ambizioso piano di riduzione dei costi, si sta rivolgendo alla crescita dopo che la volatilità dei mercati globali durante la pandemia ha dato impulso alla sua banca d’affari. Il boom del trading rassicura Sewing sul fatto che raggiungerà l’obiettivo di redditività del 2022, su cui ha puntato la sua credibilità, permettendogli di allentare lo stretto controllo che ha cercato di esercitare sulla banca.

DWS e Deutsche Bank hanno rifiutato di commentare.

Sewing ha dichiarato di volere che DWS diventi uno dei primi 10 asset manager globali poiché la scala diventa un fattore di successo sempre più importante in un settore che deve affrontare crescenti pressioni sui margini. Mentre DWS – con circa 790 miliardi di euro di asset in gestione – è grande per gli standard europei, è molto al di sotto dei fornitori passivi globali come BlackRock Inc. e Vanguard. Deutsche Bank si colloca al 17 ° posto a livello globale, secondo ADV Ratings e un accordo potrebbe aiutarla a raggiungere rivali come la francese Amundi.

Woehrmann sta ora esaminando il mercato per gli acquisti su larga scala dopo che un precedente tentativo di fusione con l’unità di gestione patrimoniale di UBS è andato in pezzi due anni fa. Le due banche non sono riuscite a raggiungere un accordo su chi manterrebbe il controllo di maggioranza dell’entità combinata, hanno detto all’epoca persone a conoscenza della questione.

I colloqui di Deutsche Bank e UBS Asset Management si sono interrotti

In seguito Woehrmann descrisse le fusioni e acquisizioni come una ” ambizione personale ” , sebbene l’ampia ristrutturazione di Deutsche Bank mise in attesa quei piani. Sia lui che Sewing hanno recentemente avuto i loro contratti estesi dalla banca.

Non ci sono ancora colloqui tra DWS e altri asset manager, hanno detto le persone. L’unità di gestione patrimoniale del Credit Suisse potrebbe essere un potenziale obiettivo per DWS se la banca fosse interessata a vendere, hanno affermato. Il Credit Suisse ha recentemente affermato che sta valutando le opzioni per l’unità e ha nominato Ulrich Koerner, che guidava la gestione patrimoniale di UBS al momento dei colloqui con DWS, come suo nuovo capo. Una vendita potrebbe potenzialmente aiutare la banca a ricostituire i buffer di capitale dal previsto colpo finanziario delle implosioni di Greensill e Archegos.

Gli asset manager delle banche sono sotto i riflettori mentre il settore si consolida a livello globale. Wells Fargo ha recentemente venduto la sua attività di fondi mentre Société Générale SA è in trattative finali per cedere la sua attività di ETF Lyxor. La Bank of Montreal sta conducendo un’asta per parti del suo ramo di asset management.

La scala sta diventando sempre più importante per le aziende a causa della concorrenza di fornitori a basso costo come Vanguard e Blackrock. Alcuni gestori patrimoniali hanno anche acquistato gestori patrimoniali alternativi per diversificare e aumentare i rendimenti. Nel complesso, i volumi degli accordi sono ai massimi dalla crisi finanziaria con gestori patrimoniali alla ricerca di accordi di trasformazione, comprese aziende come State Street. Morgan Stanley ha acquistato Eaton Vance e Legg Mason è stata acquisita da Franklin Templeton.

L’insolita struttura legale di DWS consente a Deutsche Bank di ridurre la propria partecipazione fino al 40%, equivalente alla metà della sua partecipazione, senza la necessità di deconsolidare il gestore patrimoniale dai propri conti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.