Il fondo bancario italiano assume Deutsche Bank per fornire consulenza sulla vendita di Carige

Di 3 aprile 2021, 10:14 CEST Bloomberg.com

Il fondo interbancario italiano ha assunto Deutsche Bank AG come consulente finanziario per gestire la vendita di Banca Carige SpA , dopo che Cassa Centrale Banca ha ritirato l’acquisto a causa dei timori sulle prospettive di redditività in mezzo alla pandemia.

Il fondo bancario, soprannominato FITD, possiede l’80% di Carige dopo aver salvato il travagliato prestatore italiano nel 2019, iniettando circa 600 milioni di euro ($ 706 milioni) di nuovi fondi. Come parte del piano di salvataggio, CCB non quotata ha acquistato una quota dell’8,3%, con un’opzione per acquistare la partecipazione rimanente del FITD entro la fine di quest’anno. Il mese scorso CCB ha deciso di non esercitare l’opzione, lasciando la partecipazione al fondo bancario.

Pur cercando di cedere la quota di controllo, FITD “continuerà il suo impegno a sostenere Banca Carige”, si legge nel comunicato.

Banca Carige è passata di crisi in crisi ed è finita per essere messa sotto amministrazione dalla Banca centrale europea prima del salvataggio orchestrato dal fondo interbancario di garanzia dei depositi del paese. Da allora la banca ha faticato a rinnovarsi, registrando perdite nel 2020 tre volte superiori alle previsioni del suo piano industriale