È qui che i milionari avari ottengono il massimo per il loro denaro – Una vita nel lusso non è altrettanto costosa ovunque: i milionari sono i più economici a Johannesburg. La città più cara per uno stile di vita lussuoso, invece, è Shanghai, come ha rilevato il “Global Wealth and Lifestyle Report” della banca privata Julius Baer.

Blick.ch 9.4.21

L’Asia è generalmente la regione più costosa per una vita di lusso, afferma il nuovo rapporto pubblicato venerdì dalla banca privata. Tokyo e Hong Kong seguono al secondo e terzo posto su un totale di 25 metropoli globali. Lo studio cita la rapida ripresa dell’Asia dalla crisi della corona e la stabilità valutaria come le ragioni per i primi posti.

La vita da milionario è diventata più costosa in Europa a causa della forza dell’euro e del franco svizzero. Zurigo è la sesta città più cara per una vita di lusso, seguita da Parigi e Londra. La capitale britannica è stata l’unica metropoli europea ad essere scivolata a causa delle incertezze che circondano la Brexit.

La vita è molto più abbordabile per la classe superiore nel continente americano. Ciò è dovuto principalmente alla svalutazione dei dollari statunitensi e canadesi e al deprezzamento delle valute latinoamericane. Tuttavia, New York (10 ° posto) rimane nelle prime dieci città più care, mentre Città del Messico (23) e Vancouver (24) sono luoghi adatti in cui vivere per i milionari più parsimoniosi .

I voli e il whisky sono diventati più costosi

L’aumento globale dei prezzi dei beni apparentemente indispensabili per i milionari è stato nel frattempo limitato: il carrello della spesa con dodici beni di consumo e otto servizi di lusso compilato dalla banca privata con sede a Zurigo è aumentato dell’1,05% nel 2020.

I voli in business class (+ 11,4%) e whisky (+ 9,9%) sono stati significativamente più costosi. D’altra parte, i milionari hanno fatto nettamente meglio rispetto allo scorso anno acquistando scarpe da donna (-11,7%) o prenotando suite in hotel a cinque stelle (-9,3%).

Tendenza alla sostenibilità

La composizione del carrello della spesa del milionario sembra riflettere la situazione della corona: gli esperti Julius Baer hanno recentemente aggiunto mountain bike, tapis roulant e assicurazioni sanitarie. Pianoforti a coda da concerto, banchetti nuziali o servizi di bellezza non fanno più parte del carrello.

Anche i ricchi non sfuggono alla tendenza verso la sostenibilità e comportamenti di acquisto etici, come afferma il rapporto: Anche con “prodotti di fascia alta” e servizi premium, la tendenza è verso decisioni più consapevoli. Per i produttori, questo potrebbe tradursi in prezzi più equi. (pbe / SDA)