Con l’acquisizione di Borsa Italiana, Euronext si afferma come un gigante dei mercati azionari

L’operatore di borsa ha appena finalizzato l’acquisizione della Borsa di Milano. Il nuovo gruppo costituirà il primo mercato europeo delle azioni. Euronext ha lanciato giovedì un aumento di capitale di 1,8 miliardi per finanziare parzialmente questa operazione.

Avec l'intégration de Borsa Italiana, Euronext va changer de dimension.
Con l’integrazione di Borsa Italiana, Euronext cambierà dimensione. (HJBC / Shutterstock)

Attraverso Guillaume BenoitPubblicato il 29 aprile 2021 08:59Aggiornato il 29 aprile 2021, alle 12:50 lesechos.fr

L’invito è stato appena stampato. Euronext ha finalizzato giovedì l’acquisizione di Borsa Italiana , per un importo complessivo di 4,4 miliardi di euro. Un’operazione di trasformazione per l’operatore paneuropeo, forse il più importante dalla sua creazione nel 2000. Darà vita al leader europeo dei mercati azionari , con circa 1.900 società quotate con una capitalizzazione di mercato cumulativa di 5.100 miliardi di euro. Abbastanza per occupare il primo posto in Europa per le operazioni in contanti su azioni – oltre 12 miliardi di euro di volumi giornalieri -, ma anche per i fondi indicizzati quotati (ETF). Passerà davanti alla piattaforma elettronica CBOE Europe .

Questa fusione consentirà anche l’operatore delle borse di Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Lisbona, Dublino e Oslo. a rafforzare considerevolmente nel back office, ovvero tutti i meccanismi che seguono la negoziazione di una quota in borsa. Con l’arrivo di Monte Titoli, l’attività di banca centrale di Euronext, che comprende già la portoghese Interbolsa, la svedese VPS e la danese VP Securities, raggiungerà così i 6.000 miliardi di euro di asset under custody. L’operatore paneuropeo sarà anche proprietario di una stanza di compensazione, CC & G, per la prima volta dalla vendita di Clearnet alla Borsa di Londra nel 2003. E, con MTS, sta mettendo le mani su uno dei primi titoli sovrani piattaforme di trading. “Il 49% del fatturato pro forma del nuovo gruppo per il 2020 non è legato ai volumi”, saluta il presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato di Euronext, Stéphane Boujnah.