Archegos: Bill Hwang è solo la punta dell’iceberg?

Bill Hwang

Bill Hwang, fondatore di ArchegosBANCHELunedì 3 maggio 2021 11:22 finews.ch

Le grandi banche svizzere hanno perso miliardi di prestiti al proprietario di Archegos. La debacle innescata da Bill Hwang mette in cattiva luce le azioni in forte espansione delle società cinesi.null

Con il “baby tiger” Bill Hwang , alcune delle banche più rinomate al mondo – tra cui la svizzera UBS e Credit Suisse (CS) – hanno finora perso circa 10 miliardi di dollari.

Come riportato lunedì da finews.ch , lo scorso anno CS ha guadagnato ben 16 milioni di dollari con i suoi servizi per la società finanziaria Archegos di Hwang . In cambio, l’istituto ha consentito al family office di New York di sfruttare alcune transazioni.null

Supervisione allarmata

Il fallimento di Archegos lo scorso marzo ha colpito più duramente CS la banca coinvolta, con un totale di 4,7 miliardi di dollari ad oggi. Nel caso del concorrente svizzero UBS, il fallimento ha colpito con almeno 774 milioni di dollari. Per il secondo trimestre del 2021, UBS ha avvertito di un’ulteriore perdita di $ 87 milioni; a CS dovrebbero essere altri 600 milioni di franchi nel secondo trimestre dell’anno.

Nel frattempo, l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) ha avviato un procedimento contro CS e la Federal Reserve statunitense sta esaminando varie istituzioni finanziarie coinvolte. Quindi la polvere attorno alla debacle è ancora lontana dal depositarsi.

La favola della crescita

È ora evidente che il caso Archegos potrebbe avere un impatto molto più ampio sui mercati finanziari. Le puntate scoppiettanti dell’uomo che è stato acclamato a Wall Street come un “genio pazzo che fa soldi” hanno anche messo sotto i riflettori le società le cui azioni ha speculato su miliardi di dollari. Molti di questi sono nomi cinesi in forte espansione e alcuni articoli erano stati precedentemente notati in relazione a irregolarità.

La società di media cinese iQiyi, ad esempio, era già sottoposta al vaglio della US Securities and Exchange Commission quando circolavano voci di bilanci falsi. GSX Techedu, un altro titolo nel portafoglio di Archegos, è stato pubblicamente accusato di frode sugli investimenti dai fondi speculativi di vendita allo scoperto Muddy Waters e Citron.

Ricco di fallimenti e scandali

Un commentatore del quotidiano di stato “South China Morning Post” (articolo a pagamento) solleva ora la questione se la pazienza dei regolatori occidentali con le azioni delle società cinesi sia sconvolta: la seconda quotazione sulle borse americane rischia di essere bandita del tutto.

Lo speculatore Hwang figurava in questa immagine come la punta di un iceberg di rischi nascosti con le azioni cinesi. In effetti, la “storia di crescita” della seconda economia più grande, che i consulenti bancari locali amano raccontare ai propri clienti svizzeri, è piena di fallimenti e scandali. Ciò è stato dimostrato ancora una volta l’anno scorso nel caso di Luckin Coffee, la versione cinese della catena di caffè americani Starbucks. Diverse grandi banche, tra cui l’importante CS, avevano concesso al fondatore di Luckin Lu Zhengyao prestiti Lombard per centinaia di milioni di dollari.

È stato condannato una volta

Quando è stata scoperta la frode di bilancio di Luckin Coffee, il prezzo delle azioni Luckin depositate come garanzia per i prestiti è crollato. Le banche sono rimaste con una perdita stimata di 300 milioni di dollari. Negli Stati Uniti, il regolatore è quindi intervenuto e ha revocato la quota dalla borsa tecnologica americana Nasdaq.

Ha senso che Hwang fosse già stato notato negativamente come parte del problema con le azioni cinesi: nel 2012, la SEC ha fatto causa a lui e al suo hedge fund dell’epoca per insider trading e manipolazione delle azioni cinesi. Hwang si è dichiarato colpevole, ha accettato accordi penali e civili per oltre $ 60 milioni e in seguito ha chiuso il fondo. Ma Wall Street lo perdonò rapidamente: otto anni dopo, lui e Archegos avevano una fortuna di circa 10 miliardi di dollari.

Inciampato sul titolo degli Stati Uniti

Il fatto che Hwang si sia messo nei guai dopo un inaspettato calo del prezzo delle azioni del gruppo mediatico americano ViacomCBS non è privo di una certa ironia. Quel titolo statunitense era aumentato di valore del 600 per cento in un anno; Al massimo, la società ha deciso di aumentare il proprio capitale, un passo che prometteva di essere estremamente redditizio, ma che ha oltrepassato la curva tra gli operatori di borsa.

Un eccesso di speculazione e avidità può anche essere fatale per gli investitori in società occidentali.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.