L’Italia blocca l’acquisizione della società di semiconduttori da parte della società cinese

Il governo di Mario Draghi ha impedito alla cinese Shenzhen Investment Holdings di prendere la maggioranza del capitale di un produttore milanese di apparecchiature per semiconduttori

Tutti gli investitori stranieri sono ora soggetti ad autorizzazione preventiva per qualsiasi acquisizione di oltre il 5% del capitale di una società italiana.
Tutti gli investitori stranieri sono ora soggetti ad autorizzazione preventiva per qualsiasi acquisizione di oltre il 5% del capitale di una società italiana. (Gregorio Borgia / POOL / AFP)

Attraverso Olivier TosseriPubblicato il 3 maggio 2021 alle 14:29Aggiornato il 3 maggio 2021, 15:02 Les Echos.fr

L’Italia è determinata a resistere agli appetiti economici cinesi . Nel marzo 2019, i suoi partner europei temevano che il presidente Xi Jinping stesse facendo un breve lavoro con la penisola, che ha firmato una serie di protocolli per realizzare il suo progetto “Nuove vie della seta” .

“L’Italia non diventerà il supermercato di altri Paesi come nel 2008”, ha detto il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio. Gli asset strategici nazionali saranno protetti ”.