B.Mps: utile capogruppo 1* trim. 119,3 mln (-239 mln in 1* trim. 2020)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Al 31 marzo B.Mps ha realizzato un utile della capogruppo pari a 119,3 mln rispetto alla perdita di 239 mln realizzata nel primo trimestre 2020. 

I ricavi complessivi – spiega una nota – crescono a 824 mln di euro, in aumento del 12,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

Il margine di interesse al 31 marzo 2021 è risultato pari a 280 mln di euro, in riduzione del 14,5% rispetto allo stesso periodo del 2020. 

Le commissioni nette del primo trimestre 2021, pari a 372 mln di euro, risultano in crescita rispetto a quelle consuntivate nello stesso periodo dell’anno precedente (+0,6%). 

Al 31 marzo 2021 i volumi di raccolta complessiva del gruppo sono risultati pari a 203,5 mld di euro con un calo delle masse di 2,3 mld di euro rispetto al 31 dicembre 2020, per il decremento della raccolta diretta (-4,7 mld di euro), solo in parte compensato dall’aumento della raccolta indiretta (+2,4 mld di euro). L’aggregato risulta, invece, in crescita rispetto al 31 marzo 2020 (+19,0 mld di euro) grazie soprattutto all’aumento della raccolta indiretta (+15,3 mld di euro). 

La quota di mercato del gruppo risulta pari al 4,49% (ultimo aggiornamento disponibile gennaio 2021) in crescita di 6 bps rispetto a fine 2020. 

Il totale finanziamenti clientela deteriorati del gruppo al 31 marzo 2021 è risultato pari a 4,1 mld di euro in termini di esposizione lorda, in linea rispetto al dato del 31 dicembre 2020 (pari a 4 mld di euro) e in calo rispetto al 31 marzo 2020 (pari a 11,6 mld di euro). 

Al 31 marzo 2021 l’esposizione netta in termini di finanziamenti clientela deteriorati del Gruppo si è attestata a 2,2 mld di euro in linea rispetto al 31 dicembre 2020 e in calo rispetto al 31 marzo 2020 (-3,7 mld di euro). 

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, al 31 marzo 2021 il Common Equity Tier 1 Ratio si è attestato al 12,2% (rispetto al 12,1% di fine 2020) ed il Total Capital Ratio è risultato pari a 15,9%, che si confronta con il valore del 15,8% registrato a fine dicembre 2020. 

Al 31 marzo è emerso un eccesso di capitale a livello di tier 1 di oltre 0,7 miliardi di euro rispetto a uno shortfall di 0,3 miliardi di euro incluso nelle stime di capital plan. Sulla base delle ipotesi e delle iniziative del piano strategico 2021-2025 ed escluso l’impatto di un aumento di capitale, si prevede uno shortfall al 31 marzo 2022 inferiore a 1 miliardo di euro – e comunque non a livello di cet1 

ed entro i limiti del capital conservation buffer. 

com/cce 

MF-DJ NEWS 

0616:19 mag 2021 

 

(END) Dow Jones Newswires

May 06, 2021 10:20 ET (14:20 GMT)