I rendimenti dell’Italia aumenteranno

Da Wieland Staud05/07/2021, faz.net

Quando Mario Draghi si è proposto di essere Primo Ministro italiano all’inizio di febbraio, i rendimenti sul mercato obbligazionario italiano sono crollati. Ma sorprendentemente, la marea è cambiata.

La domanda su quanta auto-lode sia possibile e quanta autocritica sia necessaria può rapidamente fallire. Un po ‘troppo di entrambi e puoi stare certo dell’attenzione che di solito viene prestata all’erba cipollina selvatica. È probabile che una scarsa autocritica produca un risultato simile. Solo troppo poco o addirittura una mancanza di auto-elogio di solito non crea problemi. Ma dubito che sia sempre consigliabile. Chiunque faccia del bene può parlarne ogni tanto. Si tratta della via di mezzo già evocata da Aristotele: non troppo di tutto e non troppo poco di tutto. Vediamo se funziona.

Quando ho esaminato i rendimenti statunitensi per la prima volta da molto tempo lo scorso settembre e ho previsto un futuro solido per loro, quasi nessuno era interessato. Alla fine di gennaio, quando stavo discutendo dei rendimenti tedeschi, la situazione era già leggermente cambiata e dovrebbe continuare con questo post. Per la maggior parte degli auspici, l’aumento dei rendimenti dall’inizio dell’anno su entrambe le sponde dell’Atlantico è stato una sorpresa. L’opinione che è stata recentemente letta in quasi tutte le gazzette che i rendimenti oi tassi di interesse rimarranno dove erano alla fine del 2020 per molto tempo è diventata obsoleta. L’aumento dei prezzi del petrolio, le preoccupazioni incipienti sull’inflazione ei programmi di aiuti di dimensioni fantastiche stanno avendo il loro pedaggio, così come i probabili effetti di recupero in sospeso.