Commerzbank impressiona nel primo trimestre: utile operativo di 538 milioni, previsioni in aumento

Finanz-szene.de 12.5.21

Di Christian Kirchner

Commerzbank ha realizzato un utile operativo di 538 milioni di euro nel primo trimestre, battendo nettamente le aspettative degli analisti di 327 milioni di euro. Anche al netto e dopo rinnovate spese di ristrutturazione per quasi 0,5 miliardi di euro, la banca è rimasta redditizia con un risultato di 133 milioni di euro. Qui gli analisti si aspettavano in media un meno di 131 milioni di euro. Allo stesso tempo, la banca ha leggermente aumentato le sue previsioni per il 2021.

Tre fattori in particolare hanno contribuito a questo risultato sorprendentemente buono:

  • Sia la clientela privata (250 milioni di euro di utile operativo) che la divisione clienti aziendali (utile di esercizio 98 milioni) hanno ottenuto risultati migliori delle attese, guidati principalmente da forti entrate da commissioni, mentre la copertura del rischio è rimasta leggermente inferiore alle stime
  • Commerzbank ha tratto enormi profitti dalla partecipazione alle operazioni di finanziamento a più lungo termine della BCE (OMRLT). Qui l’istituto parla di un “abbuono di interessi” di importo proporzionato di 126 milioni di euro da quelle operazioni in cui le banche possono prendere in prestito parte del denaro dalla Bce a meno 1%. Grazie al programma TLTRO, “la pressione del contesto di tassi di interesse negativi sul margine di interesse è stata più che compensata”, secondo Coba. Quando il bilancio è stato presentato a febbraio, non era ancora chiaro se Commerzbank fosse attualmente qualificata per il programma
  • La banca parla di “effetti fiscali positivi” nel primo trimestre, che però non sono stati dettagliati e hanno beneficiato anche di effetti valutativi

Con la presentazione dei dati, Commerzbank ha aumentato l’outlook per il 2021. Se a febbraio si è parlato di un calo degli utili a causa della ristrutturazione e della riduzione del bilancio, ora si attende un leggero aumento con un esplicito riferimento al quarto “. Allo stesso tempo, la banca ha confermato la previsione di un “risultato operativo positivo” e ora ipotizza che il coefficiente di capitale di base sarà superiore al 12,5% entro la fine dell’anno (in precedenza: superiore al 12%). A meno 1 miliardo di euro, il risultato di rischio sarà probabilmente al centro della stima data a febbraio da meno 0,8 miliardi a meno 1,2 miliardi di euro.