Governo: spinta al mercato secondario Npl (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il governo Draghi è intenzionato a dare slancio al mercato secondario dei crediti deteriorati. Ecco perché nel decreto Sostegni-bis, atteso per l’approvazione in cdm la prossima settimana, l’esecutivo prevede l’introduzione di un quadro normativo per le cartolarizzazioni che consentirà di rimuovere gli ostacoli normativi. 

Al momento, nell’ultima bozza disponibile del provvedimento, si fa riferimento alla proroga degli incentivi fiscali già presente nel Sostegni I. La misura dovrebbe permettere alle banche di rafforzare la loro capacità di erogare prestiti all’economia, ha spiegato il premier Mario Draghi, dopo aver chiarito, rispondendo alle interrogazioni dei deputati, che al momento non esiste consenso politico a livello Ue per posticipare la data di applicazione delle nuove regole Eba sul default. Il primo question time a Montecitorio, oltre al richiamo alla gradualità nelle riaperture e sul superamento del coprifuoco, è stato soprattutto occasione per mettere in discussione le regole di bilancio europee. «Erano inadeguate e lo sono ancora più per l’economia post-pandemica», ha chiarito il premier, «La revisione delle regole deve dunque assicurare margini di azione più ampi alla politica di bilancio nella sua funzione di stabilizzazione anticiclica». 

Intanto resta in vigore la clausola che congela il Patto di stabilità e crescita. Lo scorso 3 marzo la Commissione Ue ha adottato una comunicazione che fornisce indicazioni in materia L’intenzione è di mantenere la disattivazione delle calusole fino a quando l’economia europea tornerà ai livelli pre-crisi, non prima del 2023. Il dibattito, comunque, non è ancora partito, ha sottolineato il premier, ma sia al ministero dell’Economia sia a Palazzo Chigi è già partito un processo di analisi e riflessione. Sollecitato dai Cinque Stelle il premier è intervenuto anche sulla proposta di liberare i brevetti sui vaccini avanzata dall’amministrazione Usa: di per sé non assicura la produzione, ha ricordato, chiarendo che prima andrebbero rimossi i blocchi alle esportazioni. 

fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

May 13, 2021 02:19 ET (06:19 GMT)