Unicredit: riceve aggiornamento su requisiti Mrel

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Unicredit ha ricevuto dal Comitato di Risoluzione Unico e da Banca d’Italia la decisione aggiornata sulla determinazione del requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (Mrel), che sostituisce la precedente comunicata a dicembre 2019, che determinava un requisito Mrel pari al 10,67 percento delle passività totali e dei fondi propri totali (Tlof) applicabile dal 30 giugno 2022. 

A partire dal 1 gennaio 2022, Unicredit dovrà rispettare, su base consolidata, un Mrel intermedio pari al maggiore tra il 20,73 percento delle attività ponderate per il rischio (Rwa) – a cui andrà sommato il Requisito Combinato di Riserva di Capitale (Cbr) applicabile a quella data – e il 5,90 percento della leva finanziaria (di seguito Lre). 

A partire dal 1 gennaio 2024, il Mrel applicabile su base consolidata diventerà “fully loaded” e sarà pari al maggiore tra il 21,40 percento degli Rwa – a cui andrà sommato il Cbr applicabile a quella data – e il 5,90 percento della Lre. 

A partire dal 1 gennaio 2022, Unicredit dovrà rispettare anche un Mrel subordinato – ovvero da soddisfarsi con strumenti subordinati – uguale al maggiore tra l’11,79 percento degli Rwa – a cui andrà sommato il Cbr applicabile a quella data – e il 5,68% della Lre. 

Entrambi i valori considerano la cosiddetta “senior allowance”, ovvero la possibilità di soddisfare parte del requisito con strumenti senior (non subordinati). Questi requisiti andranno rispettati con fondi propri consolidati e passività ammissibili emesse da Unicredit. 

com/cce 

MF-DJ NEWS 

1418:59 mag 2021 

 

(END) Dow Jones Newswires

May 14, 2021 12:59 ET (16:59 GMT)