Leonardo Spa: chi sta con Profumo (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Si surriscalda l’aria alla vigilia dell’assemblea di Leonardo, convocata per domani. Il titolo ha perso lo 0,6% nonostante il buy di Akros, con target price a 9,25 euro, sulla scia delle polemiche tra azionisti minoritari, divisi sulla proposta del fondo attivista Bluebell, detentore di appena 25 azioni del gruppo, di un’azione di responsabilità nei confronti dell’amministratore delegato, Alessandro Profumo. 

Se Glass Lewis e il più piccolo Frontis hanno fatto sapere di essere a favore, il più grande proxy adviser, Iss, ha raccomandato invece gli azionisti di Leonardo di esprimersi contro la proposta di Bluebell. Tutto muove dalla condanna in primo grado di Profumo a sei anni per false comunicazioni relative al suo precedente ruolo di presidente di Banca Mps. La contrarietà di Iss rispetto all’azione di responsabilità è sostenuta dal fatto che «manca una motivazione sufficientemente convincente». Il cda di Leonardo si era già espresso sulla questione, ritenendo che non ci fossero le condizioni per chiedere le dimissioni del top manager, dal momento che la sentenza può essere ribaltata nei successivi gradi di giudizio.Intanto, sommersa dalle domande degli azionisti, Leonardo ha già risposto per iscritto a molte di esse, comprese alcune che riguardano proprio il ruolo di Profumo e persino i suoi rapporti con gli attuali vertici di Mps. 

«In coerenza con la funzione del Comitato Nomine e Governance di monitoraggio sulla idoneità della governance», si ricorda nella relazione, «il consiglio di amministrazione, dopo aver preso atto che, sulla base delle analisi effettuate all’indomani dell’emissione della sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Milano nei confronti del Dottor Alessandro Profumo in relazione al processo Monte dei Paschi di Siena, è emerso un quadro che non comporta specifiche limitazioni dell’operatività aziendale, ha affidato al Comitato il compito di monitorare e approfondire ogni potenziale evoluzione della vicenda. Sulla base delle analisi effettuate, il Comitato ha allo stato ritenuto non necessario assumere ulteriori iniziative». 

fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

May 18, 2021 02:10 ET (06:10 GMT)