Il miglior banchiere Orcel e Santander si rivolgono in tribunale per l’offerta contestata del CEO

Reuters.com 19.5.21

MADRID (Reuters) -Un’udienza che contrappone Andrea Orcel a Santander per il ritiro di un’offerta per renderlo amministratore delegato è iniziata mercoledì con il banchiere italiano e il presidente della banca spagnola Ana Botin entrambi presenti al tribunale di Madrid.

PRESIDENTE SANTANDER ANA BOTIN

“Prima della riunione del consiglio di dicembre, il signor Orcel ha detto alla banca che si rifiutava di utilizzare i 13,7 milioni (di euro) che avrebbe ricevuto da UBS per ridurre il pagamento del buyout”.

“La riunione del consiglio di dicembre ha incaricato (il segretario generale Jaime) Perez Renovales di informare formalmente il signor Orcel del malcontento del consiglio perché il signor Orcel stava introducendo nuove cifre, sapendo che erano molto alte per Santander”.

“Il consiglio ha chiesto al signor Orcel di scontare i 13,7 (milioni di euro) dai 35 (milioni di euro del pacchetto totale) e di continuare a negoziare”.

Sulla riduzione della dilazione di pagamento: “Era fondamentale. La cifra che abbiamo ritenuto ragionevole portare all’assemblea degli azionisti è stata significativamente inferiore a quella. “

Alla domanda se Orcel fosse un negoziatore esperto in situazioni complesse: “Il migliore secondo noi”.

“La nomina di Orcel non è mai stata formalizzata. Il contratto non è mai stato rispettato. “

“In 30 anni non ho mai visto un contratto in cui è stata data una cifra massima … La cifra massima doveva essere negoziata e il signor Orcel avrebbe dovuto fare tutto il possibile per abbatterla.”

“Per decenni, il signor Orcel è stato il più importante consulente strategico della banca … Eravamo assolutamente fiduciosi di non essere in concorrenza (con UBS)”.

“Stavamo negoziando la cifra relativa all’acquisizione fino a dicembre e c’erano posizioni diverse all’interno del consiglio di UBS”.

“La cifra del buyout non è stata concordata, è stata fissata la cifra massima e il consiglio ha deciso di comunicare la nomina sulla base che il pacchetto complessivo sarebbe stato in linea con il mercato. Ma il consiglio non ha approvato la cifra del buyout “

“Il contesto è ciò che conta. L’opinione di alcuni membri del consiglio, o di un membro del consiglio, non è la posizione del consiglio, non se si tratta di qualcosa di importante, qualcosa che deve andare agli azionisti. È così che dovrebbero essere intesi questi scambi informali “.

L’AVVOCATO DI SANTANDER JOSE MIGUEL FATAS

“Quello che Orcel sta dicendo ora è ‘Dovrei essere risarcito per ciò che ho perso da UBS’, che non è mai stato ricercato in questo reclamo, e questa parte ritiene che non faccia parte del reclamo”.

Reportage di Emma Pinedo, compilato da Nathan Allen