Il carrello della pasticceria del Carlton costava 7.500 euroIl famoso albergo sulla Croisette ha chiuso l’asta dei suoi mobili prima della sua completa ristrutturazione. I buyer si sono offerti una parte del sogno legato al cinema.

Lematin.ch 27.5.21

Il famoso hotel Carlton.
Il famoso hotel Carlton.AFP

Tutti i mobili del famoso hotel Carlton sulla Croisette di Cannes, nel sud della Francia, sono stati venduti all’asta, compreso un carretto di pasticceria timbrato che è stato il pezzo più contestato, abbiamo appreso dalla casa d’aste Aguttes.

Quasi 600 lotti, lampadari, cassettiere, poltrone eleganti, letti, al prezzo di 40 euro, sono stati offerti su Internet da questo hotel a cinque stelle, in fase di ristrutturazione, che ha visto sfilare le celebrità sin dalla sua apertura nel 1913. di tutto il mondo. .

Abbiamo venduto tutto, è quella che nel gergo delle case d’asta viene chiamata una vendita di guanti bianchi “, ha detto Aguttes ad AFP, il giorno dopo la chiusura di queste aste su Internet organizzate dal 10 al 26 maggio.

Il famoso carrello pasticceria con impresso il nome del Carlton si è aggiudicato il premio delle vendite a 7.500 euro, grazie ad un compratore di nazionalità francese come l’80% degli acquirenti. 

Circa 800 persone si erano iscritte alla vendita che ha visto la vendita dei vari mobili della suite Grace Kelly per un totale di 13.400 euro (14.700 franchi) e quella della suite Sean Connery per 17.700 euro (19.400 franchi). 

L’umidificatore per sigari e un lampadario con trenta applique del bar delle celebrità sono andati rispettivamente a 2000 (2200 franchi) e 3000 euro (3200 franchi).

L’idea era quella di vendere una parte dei sogni e del glamour di Cannes, culmine di una lunga operazione di catalogazione delle stanze dei corridoi e degli annessi nonché delle 13 suite a nome di attori di fama mondiale, Greta. Garbo a Sofia Loren via Liu Ye, Jean Dujardin o Alain Delon.

Riapertura nel 2023

L’hotel dovrebbe riaprire nel 2023 in un nuovo ambiente interno attaccato allo stile Belle Epoque dell’edificio e alla sua facciata tutelata. 

Importante luogo cinematografico, accoglienza di star e riprese cinematografiche, l’hotel, inaugurato nel 1913, ha ospitato anche riunioni diplomatiche, in particolare la prima conferenza della Società delle Nazioni nel 1922. 

L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama è rimasto lì durante il G20 del 2011.

È proprietà del Qatar dal 2014 sotto la bandiera dell’InterContinental Hotels Group (IHG).