Mps, cioè tutti noi, pagherà un miliardo al suo partner assicurativo #Axa quando – e sarà presto

Nicola A.Borzi il fatto quotidiano.it 17.6.21

Mps, cioè tutti noi, pagherà un miliardo al suo partner assicurativo #Axa quando – e sarà presto – i suoi azionisti cambieranno. Lo prevede un accordo rinegoziato tra il 2016 e il 2017, mentre la banca di #Siena veniva salvata dallo Stato investendoci a fondo pressoché perduto 5,4 miliardi. Già durante il salvataggio però era noto a tutti che il Tesoro prima o poi, in base agli accordi con #Bce ed #Ue, sarebbe dovuto uscire da Mps, dunque che sarebbero arrivati nuovi azionisti. Eppure, secondo quanto scritto sui documenti ufficiali del gruppo, Axa avrebbe rinunciato a quella somma. Ora invece pare proprio che non abbia rinunciato affatto.

Contattati, né Mps né Axa commentano.

Lo scoop l’ha fatto #IlSole24Ore. Ma come spesso accade, quello dei miei colleghi è uno scoop a metà perché hanno omesso di scrivere chi guidava la banca in quei giorni.

Io l’ho scritto su #IlFattoQuotidiano di oggi.

L’ad a Siena era Marco #Morelli.

Il quale, guardacaso, appena uscito da Mps nel 2020 è diventato top manager di Axa.

Al ministero del #Tesoro, a #Draghi (che oggi è presidente del Consiglio e all’epoca presiedeva la Bce), al #Parlamento chiedo: non avete nulla da obiettare?