Warren Buffett si dimette dalla fondazione del suo amico Bill Gates

Nzz.ch 24.6.21

Se Warren Buffett non avesse donato così tanto, oggi sarebbe ricco come Jeff Bezos. Il leggendario investitore americano ha anche espresso critiche sul fatto che fosse uno di quei ricchi che pagavano troppo poche tasse.

Warren Buffett ha intenzione di donare il 99% del suo patrimonio netto.  Dice: "La società ha un uso per i miei soldi: io non ne ho".
Warren Buffett ha intenzione di donare il 99% del suo patrimonio netto. Dice: “La società ha un uso per i miei soldi: io non ne ho”.Rick Wilking / Reuters

(Reuters) L’investitore miliardario Warren Buffett si dimette dal suo mandato di fiduciario della Fondazione Bill e Melinda Gates. Il 90enne Buffett ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione di non essere stato attivamente coinvolto nella fondazione per anni, ma di averne pienamente sostenuto gli obiettivi.

Buffett non ha menzionato il motivo per cui si stava dimettendo, ma ha notato che aveva rinunciato a tutte le cariche di amministratore al di fuori di Berkshire Hathaway Inc. per ridurre il suo carico di lavoro.

Buffett ha anche annunciato una nuova donazione alla Gates Foundation e a quattro enti di beneficenza familiari di oltre $ 4,1 miliardi, composti da quasi 15,2 milioni di azioni Berkshire di classe B. Le donazioni fanno parte della sua promessa di regalare il 99 percento del suo patrimonio netto.

Perché Buffett sta donando la sua fortuna?

Dal 2006, Buffett ha donato più di 41,5 miliardi di dollari in azioni del Berkshire, inclusi 32,7 miliardi di dollari alla Fondazione Gates. Il totale è ora di circa $ 100 miliardi perché il prezzo delle azioni di Berkshire è aumentato.

“Nel corso di molti decenni, ho accumulato una quantità di denaro quasi inconcepibile semplicemente facendo ciò che amo fare”, ha detto Buffett. “La società ha un uso per i miei soldi: io non ne ho.”

Fondata nel 2000, la Fondazione Gates si concentra sulla lotta alla povertà, alle malattie e alla disuguaglianza e ha speso 54,8 miliardi di dollari nei primi due decenni della sua esistenza.

Il futuro della fondazione è incerto da quando i co-fondatori eponimi, Bill e Melinda Gates, hanno annunciato il mese scorso che avrebbero divorziato dopo 27 anni di matrimonio .

Nelle dichiarazioni rilasciate dalla fondazione, Bill Gates si è detto grato per la “continua amicizia” con Buffett – e che “avremo sempre un profondo senso di responsabilità” nei suoi confronti, mentre Melinda French Gates ha affermato che l’insegnamento di Buffett aiuterà «a trovare una via per il futuro».

Se Buffett non avesse donato, la sua fortuna sarebbe grande quanto quella del fondatore di Amazon Jeff Bezos, che, secondo la rivista Forbes, è la persona più ricca del mondo.

Bill Gates e Buffett sono stati anche i pionieri della campagna “The Giving Pledge”, in cui più di 200 persone – tra cui Michael Bloomberg, Larry Ellison, Carl Icahn, Elon Musk, Mark Zuckerberg e il principe saudita al-Waleed bin Talal – hanno hanno donato almeno la metà della loro ricchezza a cause filantropiche.

Critiche a causa di presunti pagamenti fiscali bassi

Buffett ha trasformato il Berkshire in un conglomerato del valore di oltre 600 miliardi di dollari dalla sua fondazione nel 1965. Possiede società come la compagnia ferroviaria BNSF e la compagnia di assicurazioni automobilistiche Geico, nonché azioni del gruppo tecnologico Apple. Buffett detiene ancora il 31,5% dei diritti di voto nel Berkshire, anche dopo le donazioni.

La sua dichiarazione di mercoledì ha anche risposto alle recenti critiche dopo che un’indagine di ProPublica lo ha trovato tra i ricchi a bassa tassazione.

Buffett ha affermato che le sue donazioni hanno portato a un risparmio fiscale di circa 40 centesimi per ogni 1.000 dollari donati.

“Tuttavia, le detrazioni fiscali sono importanti per molti – specialmente i super ricchi – che donano grandi quantità di denaro o azioni alla filantropia”, ha detto.