Il proprietario di Ray-Ban va avanti con un affare GrandVision da $ 8,7 miliardi

Di 29 giugno 2021, 19:23 CESTAggiornato il 29 giugno 2021, 19:59 CEST

  • Le aziende hanno litigato per un accordo dopo il crollo della pandemia
  • Il corteggiatore italiano afferma che la logica dell’acquisto pianificato esiste ancora

EssilorLuxottica SA procederà con il previsto acquisto da 7,3 miliardi di euro (8,7 miliardi di dollari) del rivenditore di occhiali olandese GrandVision NV al prezzo precedentemente concordato, ponendo fine a una controversia tra le due parti dopo che la pandemia ha devastato vaste aree del settore dei consumi.

EssilorLuxottica ha dichiarato che onorerà il prezzo di acquisto di 28,42 euro, originariamente concordato a luglio 2019, per ciascuna azione di GrandVision, secondo una dichiarazione di martedì. La mossa arriva una settimana dopo che il corteggiatore ha detto che sta rivedendo le sue opzioni.

Il produttore di occhiali da sole Ray-Ban aveva guadagnato la leva per rinegoziare l’accordo con una sentenza del tribunale che gli avrebbe permesso di cambiare i termini o addirittura di andarsene senza alcun costo. Alla fine, l’acquirente ha deciso che “la logica strategica dell’operazione rimane forte e invariata”, ha affermato l’amministratore delegato Francesco Milleri nel comunicato.

“Era giunto il momento” , ha scritto via e-mail Luca Solca, analista di Sanford C Bernstein & Co.. “Salutiamo la decisione di andare avanti con la fusione senza sconti, poiché la valutazione fredda della logica aziendale e della prospettiva strategica prevale sul rischio di negoziazione”.

Prendere nota

Le relazioni con la società target si erano inasprite all’indomani della pandemia, spingendo l’acquirente a citare in giudizio GrandVision per informazioni sulle prestazioni dei suoi negozi durante la crisi sanitaria di Covid-19.

Con una rete di oltre 7.000 negozi internazionali, GrandVision aiuterà EssilorLuxottica a rafforzare il proprio dominio nel mercato globale dell’occhialeria, anche se i blocchi e l’inclinazione verso l’online hanno diminuito l’importanza dei negozi fisici.

GrandVision ha dichiarato in un comunicato separato di “prendere atto” della decisione di EssilorLuxottica di completare l’acquisto del 76,7% di proprietà di HAL Investments , holding controllata dalla famiglia miliardaria Van der Vorm.

L’acquisizione è un’altra vittoria per il presidente di EssilorLuxottica Leonardo Del Vecchio, il magnate 86enne che ha costruito un impero grazie alla sua abilità negli affari. Del Vecchio è riuscito a mantenere il controllo del gigante dell’occhialeria dopo un’audace combinazione dell’italiana Luxottica, da lui fondata, con il produttore di lenti francese Essilor. Quell’accordo, inizialmente presentatocome una fusione tra pari, è stato a lungo afflitto da animosità tra le due parti.( Aggiornamenti con i commenti di Essilor, GrandVision e Bernstein. )