UBS molesta i rifugiati con tassi di interesse negativiI clienti che desiderano trasferire il proprio denaro lontano dal multi sono afflitti da problemi di conformità. Al contrario, 770 milioni di hedge fund crollano.

Insideparadeplatz.ch 30.6.21

A partire da domani, UBS introdurrà tassi di interesse negativi generalizzati per le persone normali. Chiunque abbia più di un quarto di milione di contanti al numero uno sarà prosciugato.

Molti comprensibilmente vogliono evitarlo. Negli ultimi giorni e settimane, ad esempio, hanno affidato ai loro consulenti UBS il compito di trasferire il loro denaro su conti presso altre banche o di consegnare loro il proprio denaro a Nötli.

Sono finiti all’indirizzo sbagliato del colosso finanziario, che ha appena lasciato 770 milioni di euro con una misera gestione del rischio all’hedge fund statunitense Archegos.

UBS ha bloccato i trasferimenti e i prelievi di contanti richiesti e ha invece infastidito i clienti interessati con domande.

Da dove vengono i soldi, perché vuoi spostarli o ritirarli, qual è il significato più profondo del tuo volo?

Si potrebbe pensare che il contante non appartenga al cliente, ma alla banca. Almeno è così che si comporta. I tuoi soldi, il nostro potere.

Ora ci sono lamentele. I clienti, tra cui tante persone normali che mettono sempre qualcosa da parte, non speculano sulle azioni e non si indebitano, non sopportano la chicane.

Stanno andando alle barricate, vogliono costringere UBS a trasferire immediatamente i soldi alle nuove banche oa consegnarli in contanti.

UBS mantiene un profilo basso. Ufficialmente, non vuole commentare. Dall’interno, però, si sente che si è “obbligati” a “verificare la plausibilità di operazioni inusuali per contrastare il riciclaggio di denaro”.

UBS punta sui pagamenti in contanti. Si dice che “i prelievi fisici di almeno 250.000 franchi svizzeri potrebbero essere considerati ‘transazioni insolite’”.

È anche più saggio “per ragioni di rischio” effettuare “trasferimenti per via elettronica”.

All’altra grande banca, la CS, c’è stata recentemente una chiamata di controllo da parte di un consulente dopo che un membro della famiglia voleva trasferire 2.500 franchi dal conto del capo a un istituto sociale.

Bisogna fare questi controlli per la sicurezza dei clienti, ha spiegato il banchiere CS.

Anche lì: 5 miliardi con Archegos, il fondo Usa, scommessi in una settimana. Nessuno ha guardato lì, ma con mini importi, tutti i campanelli d’allarme suonano. Cosa pensano le banche?