I regolatori maltesi e italiani gli ultimi a emettere avvisi su Binance

I regolatori maltesi e italiani gli ultimi a emettere avvisi su Binance

I regolatori finanziari di Italia e Malta si sono uniti al crescente numero di paesi per mettere in guardia sulle “attività non autorizzate” del gigante delle criptovalute Binance. 

La Malta Financial Services Authority (MFSA), ha rilasciato una dichiarazione per sottolineare che lo scambio non è autorizzato né autorizzato dalla MFSA a condurre alcuna attività a o da Malta.

E la Commissione italiana per le società e le borse (Consob) ha aggiunto che le società affiliate alle società di scambio – il Gruppo Binance non sono autorizzate a fornire servizi e attività in Italia.

Binance continua a sottolineare che gli avvertimenti non hanno alcun impatto diretto sui servizi forniti su Binance.com, affermando che “Visa e Mastercard continueranno a lavorare con Binance nonostante le pressioni di un numero crescente di regolatori 

L’ultimo avvertimento normativo arriva dopo che la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha vietato alla filiale britannica di Binance di qualsiasi attività regolamentata senza previa approvazione scritta da parte del regolatore. 

Come riportato, nell’avvertimento della FCA, il regolatore ha osservato che Binance Markets Limited fa parte del Gruppo Binance. Successivamente, la Cayman Islands Monetary Authority (CIMA) ha seguito l’avvertimento della FCA e ha dichiarato che lo scambio e le sue società associate non sono registrate nella giurisdizione e la Monetary Authority of Singapore (MAS) ha dichiarato che controllerà la filiale dello scambio locale Binance Asia Services Pte.