L’UE vuole vietare le transazioni in contanti superiori a 10.000 euro e i trasferimenti anonimi in criptovalute

C’è un problema nell’UE nella lotta contro il riciclaggio di denaro. Ora la Commissione Europea vuole vietare le grandi transazioni in contanti e i trasferimenti anonimi in criptovalute. Inoltre, una nuova autorità dovrebbe provvedere al miglioramento.

Christoph G. Schmutz, Bruxelles1 Commento20 luglio 2021, 17:00 nzz.ch

In futuro nell'UE non dovrebbero più essere consentiti acquisti in contanti superiori a 10.000 euro.  Poiché il denaro non lascia tracce digitali, è ancora popolare nella malavita.
In futuro nell’UE non dovrebbero più essere consentiti acquisti in contanti superiori a 10.000 euro. Poiché il denaro non lascia tracce digitali, è ancora popolare nella malavita.Jens Schicke / Imago

L’omicidio del giornalista investigativo Peter de Vries nei Paesi Bassi ha messo in luce il comportamento scioccante delle bande criminali della droga in Europa. Ciò che questo ambiente ha in comune è che i criminali vogliono che il denaro che guadagnano appaia prima o poi nel sistema finanziario legale. Europol prevede una somma di circa 140 miliardi di euro, che corrisponde all’1% del prodotto interno lordo dell’UE. La Commissione Ue vuole rendere il riciclaggio di denaro molto più difficile in futuro con un nuovo pacchetto di misure presentato martedì.

Non si paga più con grosse mazzette di denaro

Innanzitutto, non dovrebbe più essere consentito in futuro nell’UE di fare acquisti per più di 10.000 euro in contanti. La gestione dei pacchi di banconote è meno facile da tracciare rispetto ai bonifici bancari. Il denaro è di conseguenza popolare negli inferi.

Tuttavia, anche i cittadini innocenti usano le banconote e apprezzano il fatto che lo stato e varie grandi aziende non possano guardarsi le spalle durante ogni transazione.

La Commissione è del parere che la somma sia sufficientemente elevata da non rimettere sostanzialmente in discussione la funzione del contante. Esistono già limiti al riguardo in due terzi dei 27 Stati membri. Ora Bruxelles vuole creare un confine uniforme.

Addio ai mittenti anonimi

Ma la Commissione Ue propone anche importanti cambiamenti nell’area delle criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Tether e Dogecoin . In futuro, l’intero settore sarà soggetto alla legge sul riciclaggio di denaro. Ciò significa che tutti i fornitori devono adempiere a determinati doveri di diligenza quando accettano i clienti. I crypto wallet anonimi non esisteranno più in futuro, così come in Europa esistono conti bancari solo con rivelazione dell’identità.

Inoltre, i fornitori di criptovalute dovranno garantire che il mittente e il destinatario possano essere identificati per ogni trasferimento. Questo ha lo scopo di equiparare tali bonifici ai bonifici bancari convenzionali. Bruxelles spera che ciò renderà più facile per gli investigatori individuare le transazioni sospette.

Allo stesso tempo, Bruxelles vuole ritirare uno dei suoi più importanti vantaggi di mercato, l’anonimato, da Bitcoin & Co. E l’avanzata fa anche parte di una lotta di potere tra i guardiani del sistema finanziario tradizionale e i loro sfidanti dalla sfera digitale.

La Commissione e gli Stati membri hanno reagito con piccantezza e prevalentemente con il rifiuto di iniziative come quella del gruppo statunitense Facebook , che voleva creare una propria moneta digitale con Libra. In cambio, le banche centrali stanno attualmente lavorando ai propri progetti in modo da non addormentare completamente la digitalizzazione. La Banca centrale europea (BCE) vuole indagare nei prossimi due anni se vuole creare al meglio un euro digitale.

Chi può rivolgersi all’agenzia antiriciclaggio?

Dopo una serie di scandali e critiche da parte della Corte dei conti Ue per mancanza di coordinamento e applicazione incoerente della normativa , la Commissione vuole anche rimodellare l’assetto istituzionale della lotta al riciclaggio di denaro nell’Ue. Una nuova autorità centrale, l’Autorità antiriciclaggio dell’UE (Amla), si occuperà della supervisione delle banche con il maggior rischio di riciclaggio di denaro. Inoltre, dovrebbe coordinare le autorità nazionali di vigilanza e stabilire norme comuni e uniformi. Finora è stato criticato il fatto che l’applicazione delle norme in questione varia notevolmente da uno Stato membro all’altro.

L’Amla dovrebbe anche coordinare i dipartimenti responsabili delle indagini sulle transazioni finanziarie nei paesi. In Germania è l’ufficio centrale per le indagini sulle transazioni finanziarie, in Austria è l’ufficio per le segnalazioni sul riciclaggio di denaro.

La nuova autorità dovrebbe diventare attiva al più tardi entro il 2026 e assumere circa 250 persone. Di questi, 100 posti sono destinati alla vigilanza sui rischi di riciclaggio nel settore bancario. È già scoppiata una competizione tra gli Stati membri su chi può ospitare l’Amla. In prima linea, Francoforte e Parigi si battono per l’offerta. Mentre la BCE ha già sede a Francoforte, ad esempio, l’autorità di vigilanza del mercato Esma e l’autorità di vigilanza bancaria EBA hanno sede nella capitale francese.

Tuttavia, la Germania si è recentemente resa un disservizio con lo scandalo Wirecard e, in particolare, con l’elaborazione inadeguata di questo caso. E l’Eba, dal canto suo, ha recentemente subito delle critiche. In precedenza è stata responsabile della lotta al riciclaggio di denaro a livello dell’UE. La creazione di una nuova organizzazione è quindi anche una critica indiretta all’EBA.

Non da ultimo, la Commissione ha già presentato la sesta edizione della sua Direttiva Antiriciclaggio, la quinta risale al 2018. Le disposizioni in essa contenute, ad esempio sulle autorità di vigilanza nazionali, devono essere proseguite dagli Stati membri nei propri legislazione. Altre normative, come i requisiti più dettagliati per la due diligence prima dell’instaurazione di nuovi rapporti con i clienti, sono ora disciplinate in un regolamento e sono quindi direttamente e ugualmente applicabili in tutti i paesi dell’UE.

Dopo la pausa estiva, gli Stati membri e il Parlamento Ue affronteranno la proposta come di consueto. 
Il parlamentare dell’UE Markus Ferber ha accolto le proposte come un “passo atteso da tempo nella giusta direzione”. L’esperienza ha dimostrato che la vigilanza sul riciclaggio di denaro non era in buone mani con l’EBA, ha affermato il deputato tedesco della CSU. L’EBA era una “tigre senza denti”.

Allo stesso tempo, Ferber ha criticato il limite di contanti proposto ritenendolo non necessario. Non tutti gli acquisti in contanti sono sospettati di riciclaggio di denaro e non si dovrebbe creare l’impressione che la Commissione stia effettivamente prendendo di mira il denaro contante.

La Germania in particolare ha molto da fare nell’area del riciclaggio di denaro, ha affermato Joachim Schuster dei socialdemocratici. L’istituzione di un’autorità di vigilanza dell’UE e un limite ai pagamenti in contanti sono componenti utili. Ha invitato la Commissione a intraprendere azioni più rigorose in futuro. L’attuazione delle norme esistenti è inadeguata e Bruxelles è troppo cauta nei confronti degli Stati membri.

Sven Giegold del Green Party ha celebrato il pacchetto come un grande successo. Vuole lavorare affinché l’Ldl controlli direttamente molte banche. Inoltre, Giegold chiede una politica di tolleranza zero da parte della Commissione nei confronti degli Stati membri che non attuano le regole esistenti. In tali casi, Bruxelles deve avviare immediatamente una procedura di infrazione.

Il modello dovrebbe quindi ancora suscitare qualche discussione. In alcuni paesi come la Germania, il denaro in particolare è anche un argomento carico di emozioni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.