La prima banca degli Emirati Arabi Uniti a utilizzare il riconoscimento facciale per l’apertura del conto va in onda

International Investment.net 3.8.22

La prima banca degli Emirati Arabi Uniti a utilizzare il riconoscimento facciale per l'apertura del conto va in onda

Abu Dhabi Islamic Bank (ADIB), in collaborazione con il sistema di verifica del riconoscimento facciale del Ministero degli interni del governo degli Emirati Arabi Uniti, è diventata la prima banca negli Emirati Arabi Uniti a “eseguire una verifica istantanea e altamente sicura” prima di aprire un nuovo conto.

Il nuovo servizio di ADIB, aiuta a verificare i dettagli dell’identità dell’apritore del conto utilizzando il sistema di riconoscimento facciale MOI.

In una dichiarazione del 2 agosto, ha affermato che il processo di verifica è “senza soluzione di continuità, efficiente e utilizza misure di sicurezza avanzate contro le frodi e altre forme di furto di identità”.L’uso del sistema di riconoscimento facciale è un passo fondamentale per l’ADIB verso l’implementazione di tecnologie emergenti basate sull’intelligenza artificiale.”

La tecnologia consentirà ai cittadini e ai residenti degli Emirati Arabi Uniti di aprire un nuovo conto ADIB da remoto, dando loro accesso istantaneo ai servizi bancari senza la necessità di visitare la banca, ha affermato.

Sameh Awadallah, capo della rete di filiali di ADIB, ha dichiarato: “Insieme a MOI, stiamo consentendo per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti ai residenti di aprire un account digitale istantaneo in modo sicuro e senza soluzione di continuità. L’uso del sistema di riconoscimento facciale è un passo chiave per ADIB verso l’implementazione di tecnologie emergenti basate sull’intelligenza artificiale (AI).Quindi, in linea con l’agenda digitale degli Emirati Arabi Uniti, negli anni abbiamo introdotto soluzioni digitali che forniscono un modo conveniente e più semplice per fare banca.

Ahmed Saeed Al Shamsi, capo del team di sviluppo di sistemi e servizi di intelligenza artificiale presso la direzione generale del supporto alla sicurezza, ministero degli Interni degli Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato: “Siamo lieti di lavorare con ADIB per fornire soluzioni digitali che migliorano l’agenda digitale degli Emirati Arabi Uniti.

Ciò è in linea con gli sforzi del Ministero dell’Interno per migliorare l’efficienza dei servizi, oltre a supportare le banche degli Emirati Arabi Uniti nel rafforzare la sicurezza e la protezione dei loro servizi digitali contro le minacce del crimine informatico. Non vediamo l’ora di creare servizi di maggiore impatto con il settore finanziario e non solo, per offrire maggiore comodità ai residenti degli Emirati Arabi Uniti”.

Al Shamsi ha aggiunto che MOI è proattivo nell’investire nuove tecnologie e nell’impiegarle nello sviluppo di servizi in modo innovativo, ed è desideroso, in accordo con le direttive del governo degli Emirati Arabi Uniti, di adottare le migliori tecnologie moderne nei settori dei servizi digitali.

Il Ministero, ha affermato, ha guidato per anni lo sviluppo del servizio di sistema di riconoscimento facciale all’interno del sistema di lavoro.

Ha anche affermato che il MOI, in conformità con le direttive del Gabinetto degli Emirati Arabi Uniti, sta collaborando con tutte le istituzioni e i ministeri governativi e il settore privato nello sviluppo di servizi basati sulla tecnologia di riconoscimento facciale e nella diffusione di questa tecnologia innovativa che si basa sulla caratteristica dell’intelligenza artificiale in in linea con le esigenze del lavoro del governo e del settore privato.