Un istituto di credito statale italiano intende addolcire l’offerta per l’Autostrade di Benettons


  • Il CdA di Cassa Depositi si riunirà martedì per approvare la nuova offerta
  • La nuova offerta cerca di rompere l’impasse; il proprietario ha rifiutato l’offerta precedente

L’istituto di credito statale italiano Cassa Depositi e Prestiti SpA presenterà un’offerta addolcita per Autostrade per l’Italia SpA , nel tentativo di rompere un impasse di due anni sulla società di gestione autostradale controllata dalla famiglia Benetton.

Il consiglio di Cassa Depositi, o CDP, si riunirà martedì per discutere un’offerta rivista da un gruppo di investitori che include anche fondi Macquarie Group Ltd. e Blackstone Group Inc. , secondo persone che hanno familiarità con la questione. Il gruppo guidato da CDP si aggiudica l’88% di Autostrade detenuto dalla famiglia miliardaria Atlantia SpA .

Di e 26 ottobre 2020, 16:39 CET Bloomberg.com

Il consiglio di amministrazione di Atlantia si riunirà mercoledì per discutere dell’offerta migliorata, hanno detto le persone familiari.

Atlantia ha rifiutato un’offerta precedente, non vincolante, sostenendo che l’offerta non rifletteva il fair value dell’unità. Quell’offerta ha valutato la partecipazione da 8,5 miliardi a 9,5 miliardi di euro ($ 11,2 miliardi) escluse le rivendicazioni legali, hanno detto le persone. Le discussioni stanno continuando verso una decisione finale sul prezzo per la nuova offerta, hanno detto.

Un portavoce della Cassa depositi ha rifiutato di commentare. Anche un portavoce di Atlantia ha rifiutato di commentare.

Sebbene i Benetton abbiano accettato di cedere il controllo della società autostradale agli investitori guidati da CDP a luglio, le due parti finora non sono riuscite a raggiungere un accordo finale tra differenze sul valore degli asset e questioni legali.

I legislatori della coalizione del primo ministro Giuseppe Conte hanno periodicamente minacciato di ritirare il contratto di Autostrade per la gestione della maggior parte delle autostrade a pedaggio italiane se un accordo non fosse raggiunto. La Roma e la Benetton si sono scontrate per l’unità autostradale dal crollo del 2018 di un ponte a Genova su un tratto di strada da essa gestito.

Autostrade genera oltre 2 miliardi di euro di utile operativo annuo.