Treno deragliato, hanno ceduto i binari. FOTO. “E quello nuovo era già pronto”

Treno deragliato, su Affaritaliani.it Milano ecco in anteprima la foto dei binari che hanno ceduto

Treno deragliato, hanno ceduto i binari. FOTO. "E quello nuovo era già pronto" 

 

di Fabio Massa Affariitaliani

Ha ceduto uno scambio. Tecnicamente si dice così. Eccola, in anteprima su Affaritaliani.it Milano, la foto di dove i vagoni del treno sono usciti dai binari. E’ una foto che la dice lunga sullo stato della manutenzione: si vedono le traversine consumate. I tubi di ferro praticamente non ci sono più.

Mancano i supporti. Insomma, una situazione critica che – a prima vista – pare faccia pensare a un cedimento strutturale. Anche Marcello Cardona, questore di Milano, accorso sul posto, parla di “un cedimento tra vagoni ma sono ancora in corso tutti gli accertamenti per chiarire il quadro”. Il treno, secondo i primi rilievi, viaggiava a una velocità normale, circa 100 km all’ora, quindi inferiore rispetto al limite stabilito per quella tratta.

Non è tutto. Secondo le prime informazioni raccolte da Affaritaliani.it, a lato del binario usato ci sarebbe stato il binario nuovo da sostituire. Se questo rumors fosse confermato, il caso sarebbe gravissimo. 

Alle 14.30 il ministro Delrio e il capo della protezione civile atterrano a Linate, andranno sul luogo e poi faranno vertice in prefettura con Roberto maroni.

fabio.massa@affaritaliani.it

 

treno deragliato binari2

 

La foto del binario che ha ceduto
 

TRENO DERAGLIATO, IL REPORT INFORMATIVO

Questa mattina, pochi minuti dopo le ore 07:00, il treno 10452 delle ferrovie Trenord, partito da Cremona alle 06:17 e diretto a Milano Porta Garibaldi, è deragliato tra le stazioni di Pioltello e Segrate, all’altezza di Seggiano di Pioltello, località Rugacesio. Sul luogo dell’incidente sono all’opera i Vigili del fuoco, AREU, Polizia locale e Volontariato. È previsto un sopralluogo in elicottero dei VVF ed è presente anche l’elisoccorso di AREU. È stato attivato un PMA (Posto Medico Avanzato), che sarà posizionato negli immediati pressi del luogo dell’incidente. E’ stato attivato il Volontariato di Protezione civile del Comune di Milano, presente in loco con 10 persone e di Città Metropolitana di Milano, con due funzionari. Al momento è interrotta la circolazione ferroviaria tra Brescia e Milano, con ripercussioni sulle restanti linee ferroviarie e stazioni. Presso stazione Centrale di Milano si registra un elevato numero di passeggeri in attesa di partenza: è in corso di attivazione un servizio di autobus sostitutivi da parte di Trenord. Si registrano forti rallentamenti anche sulle circolazione stradale e locale. Interrotta la SP14.

– sono confermati ed accertati 3 morti (la notizia dei 3 morti è confermata anche dal CCS in Prefettura). Proseguono comunque le verifiche con gli ospedali, per avere la situazione sui feriti

– l’elenco degli ospedali presente nel report delle 11:30 è quello relativo all’ultimo aggiornamento pre-invio. Agli ospedali citati (S. Raffaele, Niguarda, Policlinico, Rozzano, Melzo), che hanno ricevuto la maggior parte dei feriti gravi, nel report vanno aggiunti Cernusco s/Naviglio, S. Paolo, Fatebenefratelli, S. Donato Milanese, Vimercate, S. Gerardo.